Economie del sospetto. Le comunità maghrebine in Centro e Sud Italia e gli italiani

Categoria:

Descrizione

Economie del sospetto è un’etnografia sull’universo dell’immigrazione maghrebina e sulle sue relazioni con la società italiana.

Adoperando una prospettiva “partecipante” e “interna” ai gruppi osservati, improntata peraltro ai principi epistemologici del “costruttivismo” e alla “riflessività”, il testo compara i modelli d’insediamento di tunisini e marocchini all’interno di aree meridionali e centrali del Paese, rispettivamente ad economia ittica e rurale (Mazara del Vallo) e di piccola impresa (Urbino).

I processi di segregazione, il sospetto come pratica relazionale, il fallimento del lavoro come veicolo d’integrazione, l’islam e le sue funzioni sono alcune delle dimensioni osservate in questa ricerca densa di particolari ed empatia.

Informazioni aggiuntive

Anno di pubblicazione

2006

Autori

Editore

Rubettino

Approfondimento

Luogo di pubblicazione

Catanzaro

Formati conosciuti